Può una stazione della metropolitana trasformarsi in un’occasione per un’uscita con i bambini? Se prendete la Metro a Via Toledo, assolutamente sì! In realtà, sono molte le stazioni metropolitane a Napoli nelle quali è possibile ammirare vere e proprie opere d’arte e quindi cogliere l’occasione per avvicinare i bambini all’arte contemporanea. Il nostro racconto delle  stazioni dell’arte con i bambini, parte dalla fermata di Toledo .

Il Parco Archeologico dei Campi Flegrei è uno dei siti più interessanti della nostra regione, dove storia, miti e leggende si fondono con la particolare natura vulcanica del paesaggio. Il parco vanta almeno 25 siti archeologici, ognuno dei quali merita una visita approfondita. Noi abbiamo scelto di visitare il Parco Archeologico delle Terme di Baia e poi Baia Sommersa, a Bacoli.

bambini mostra monet

Come far appassionare i bambini all’arte? Facendoli entrare in un quadro e facendoli diventare protagonisti dell’arte. Nessuna nozione, solo emozioni, che diventano indelebili. È quello che succede  co Claude Monet: The Immersive Experience , in questa mostra i quadri non si guardano, ma si vivono.  Una mostra multimediale  e con un’ esperienza virtuale a misura di famiglia.

Ponti a viaggiare nel tempo e a cambiare dimensione? Ripare in Villa Comunale  un piccolo gioiello di Napoli: l’Acquario di Napoli, gestito dalla Stazione Zoologica Anton Dohrn, Istituto Nazionale di Biologia Ecologia e Biotecnologie Marine. Per i bambini sarà un viaggio nel mar Mediterraneo, tra paterie di poseidonie, murene e polpi,  e un’avventura nel tempo, rincorrendo il sogno di Anton Dohrn , tra passato, presente e futuro con la conoscenza che diventa l’arma più potente per la difesa dell’ambiente.

Trekking eremo camaldoli napoli

 

Ritrovare il silenzio, la pace interiore, un contatto diretto con la natura e se stessi. Una bellissima gita di primavera può essere quella all’Eremo dei Camaldoli a Napoli, se amate camminare come noi c’è il sentiero dei Monaci o se avete bambini piccoli, potete comodamente arrivarci in auto. Ecco tutte le informazioni per una gita di famiglia all’Eremo dei Camaldoli, tra vigneti, antiche masserie a scorci mozzafiato sulla città di Napoli e il Golfo.

panariello

 

Nelle nostre passeggiate alla scoperta di Napoli abbiamo trovato un piccolo gioiello antico, il Casale di Santo Strato o,  come lo chiamano a Napoli, semplicemente “Il Casale di Posillipo“, piccolo borgo a pianta triangolare di fine Settecento, che ha conservato la sua struttura originale: con stradine strette e grandi ville.  Una passeggiata nel passato, tra casette colorate, edicole votive, silenzi e profumo di limoni.

Salita portanova

 

Una  delle nostre passioni è il trekking urbano e Napoli per questo è un’ottima palestra a cielo aperto.  Si parte dalle scale di Napoli , faticose, panoramiche, perfette per tagliare la città dalla collina al mare, con viste mozzafiato e piccoli borghi antichi, dove il tempo sembra essersi fermato. Una delle passeggiate più scenografiche è Salita Villanova, porta da metà via Manzoni (a 500 metri dal Fatebenefratelli) a metà via Posillipo (trecento metri più giù di piazza San Luigi) e  se si continua si arriva  a mare, tanto da toccarlo. Un trekking Urbano facile e super panoramico. Bellissimo da fare in primavera e autunno.

1 2 3 7
X