Cerca

Contributors

Mi chiamo Annarita e ho un figlio di 6 anni.
Sin da prima della nascita di nostro figlio , io e mio marito abbiamo sempre amato viaggiare , in particolare all’estero e sempre in formula fai da te.
Ho sempre amato , infatti, organizzare viaggi avventurosi in totale autonomia, studiando e facendo molta ricerca su internet, cosi da vivere il viaggio senza limiti e senza dover rispettare un programma che qualcun altro ha fatto per te.
Dopo la nascita di nostro figlio, abbiamo iniziato a preferire viaggi e itinerari nella nostra Bella Italia e nella nostra bellissima Campania.
Ho avuto la fortuna di avere dei genitori che mi hanno portato a spasso tra i luoghi più belli del Sud Italia, a bordo del nostro camper.
Un po’ all’avventura e senza una meta fissa , armato di cartina , mio padre ci portava alla scoperta di nuovi posti: Puglia, Calabria, Basilicata, Sicilia e ovviamente la nostra Campania.
Molti dei posti che conosco in Campania li ho visitati da bambina con mia madre e mio padre e anche se alcuni ricordi possono sbiadirsi nel tempo , quello che invece non dimenticherò mai è la sensazione di meraviglia , felicità e benessere ogni volta che scoprivamo un posto nuovo, spesso in mezzo alla natura, all’epoca ancora più incontaminata , e il mio desiderio è far vivere quelle stesse sensazioni anche a nostro figlio.
A volte pensiamo di dover prendere per forza un aereo e andare fuori dal nostro paese per vedere dei luoghi meravigliosi, invece basta fare pochi chilometri per scoprire posti bellissimi e accessibilissimi a famiglie con bambini.
Oggi è ancora più facile conoscere posti nuovi: il web e i social aiutano coloro che non sanno come trovare nuove destinazioni ed è sufficiente aprire Google Maps per creare dei veri propri itinerari personalizzati.
Questo è quello che faccio io quando decido di andare in un posto nuovo: google maps è fondamentale per valutare distanze e percorsi, oltre a localizzare luoghi di sosta come aree picnic , parcheggi, ristoranti nelle vicinanze.
C’è una frase di Tiziano Terzani che mi gira sempre nella mente e che mi sprona a proseguire su questa strada:
“Dovremmo sempre chiederci se quello che stiamo facendo migliora e arricchisce la nostra esistenza”
Sono fermamente convinta che ogni luogo e ogni esperienza nuova agli occhi di un bambino arricchisca la sua esistenza , per questo continueremo ad esplorare, a viaggiare e a fare nuove esperienze insieme!