Visita al Parco sommerso di Baia in una barca con il fondo di vetro

parco sommerso di Baia tour in barca

“Nullus in orbe sinus Baiis praelucet amoenis” (“nulla al mondo è più splendente dell”ameno golfo di Baia”), da una storica citazione di Orazio posta su una lapide all’ingresso del Parco Archeologico delle Terme di Baia ha inizio oggi la nostra visita al Parco sommerso di Baia a Napoli. Un tour del Parco Archeologico di Baia, con una barca con il pavimento trasparente, una gita al mare con “i superpoteri”, si può giuardare il fondale marino, ammirare dal mare il castello di Baia e fare un viaggio nel tempo, all’epoca degli antichi romani.

Il parco sommerso di Baia a Napoli

Il parco sommerso di Baia è dal 2002 un’area marina protetta con un inestimabile valore storico e culturale, si trova sulle coste della città metropolitana di Napoli a nord del Golfo di Napoli.

Baia fu soprannominata la “piccola Roma” al termine della Repubblica, in quanto divenne un’importante stazione climatica per le famiglie dell’aristocrazia che costruirono ville lussuose dotate di ogni comfort.

A causa dei fenomeni del bradisismo pian piano tutte le residenze di quel tempo furono sommerse dalle acque insieme a mosaici, piscine e sculture.

Ad oggi tutto ciò è visibile nel Parco sommerso di Baia grazie ad imbarcazioni dotate di chiglie trasparenti ed immersioni subacquee.

Visita  al parco sommerso di Baia grazie ai ragazzi della Start Up N’ostro Sud

Per la nostra avventura alla scoperta del parco archeologico sommerso di Baia ci siamo imbarcati sul battello “Iris” della Lomar.

Perché è speciale questa imbarcazione?

Iris, prende il nome l’antica Dea dell’arcobaleno che mette in comunicazione i due mondi e nasce da un idea di tre giovani imprenditori : Alessandra, Annabella ed Andrea che fondano nel 2019  una Start Up N’ostro Sud s.r.l. per dare l’opportunità a tutti di poter godere degli itinerari turistici e didattici, sia naturalistici che archeologici, nel territorio flegreo.

Quando ho chiesto ad Alessandra, una dei soci, di raccontarmi di questa Start up mi ha raccontato di quanto sia stato difficile in tempi covid portare avanti un progetto così innovativo, ma tanta era la voglia di credere in questo territorio e valorizzarlo al meglio, che non si sono arresi.

N’ostro sta per esprimere tutta la loro volontà di esserci con la loro professionalità e Sud sta ad indicare la terra d’origine a cui si vuole dare lustro grazie alle sue naturali ricchezze.

La nostra visita al parco sommerso di Baia a bordo di Iris

Iris, è un’imbarcazione molto particolare perché ha un fondo trasparente per dare la possibilità anche a coloro che non praticano attività subacquea, di scoprire le meraviglie del nostro mare e i suoi tesori nascosti.

La Lomar Dreams offre vari itinerari in base alle aree visitate:

– “archeoemozioni” è il tour diurno dei mosaici nelle Terme del Lacus;

– “visita al chiaror di luna”, escursione serale per vedere il Ninfeo;

Il nostro itinerario è stato “archeoemozioni“, la navigazione ha avuto una durata di circa 50 minuti ed è stato possibile  ammirare grazie alla chiglia trasparente del battello diversi mosaici policromi delle Terme del Lacus.

Durante la navigazione la nostra guida archeologa, Alessandra,  ci ha raccontato oltre i vari riferimenti storici ed architettonici anche diverse leggende  riguardanti la mitologia dell’epoca.

parco sommerso di Baia

Alessandra ci ha mostrato durante la spiegazione anche alcune immagini su un grosso libro di bordo che ci hanno aiutato a vedere immagini della  flora e fauna che si trovano nel parco sommerso oltre le sue rovine.

 

Altro membro dell’equipaggio che ci ha allietati della sua presenza è stata la subacquea Andrea che ci ha mostrato alcune stanze sommerse delle antiche ville e tutt’oggi è impegnata negli scavi archeologici per scoprire e recuperare nuovi siti del parco.

Durante la navigazione è stato possibile anche godere di una spettacolare visita della costa flegrea, Castello aragonese di Baia, Villa Ferretti, Torre del Faro di Miseno … accompagnati da una piacevole brezza marina.

Mio figlio Romeo, 7 anni, si è divertito tanto ad osservare tramite il vetro i pesci e le piante del parco sommerso , poi alla fine del tour c’ è stata anche una piacevole sorpresa che non Vi svelo e che ha emozionato tutti.

Di recente il Parco sommerso di Baia è il primo sito italiano ad avere avuto il riconoscimento Unesco come “buona pratica” per la protezione del patrimonio culturale subacqueo, sicuramente un motivo in più per andarci.

Alla fine della navigazione puoi anche acquistare uno dei tanti acquerelli realizzati a mano da artisti locali e come must chiedere al Capitano di farsi una fotografia insieme al tuo bimbo/a come ricordo dell’avventura condivisa.

Da dove parte la visita al Parco archeologico sommerso di Baia a Bacoli e altre info pratiche

parco sommerso di Baia

Dreams che si trova in una posizione strategica, Molo sud di Baia, nel cuore della costa flegrea.

Noi abbiamo parcheggiato facilmente nei pressi del porto dove si trovano parcheggi privati e strisce blu in quanto è zona TRL.

Sull’imbarcazione c’è un bagno con accesso ai disabili.

Suggerisco di portare un piccolo zainetto con acqua ed un cappellino per le ore diurne per i più piccoli.

Abbigliamento e scarpe comode.

Il personale di bordo è dotato di tutti i dispositivi di sicurezza ed istruito per eventuale pratica di primo soccorso.

All’interno dell’imbarcazione vengono indossati dei calzari per non sporcare i vetri e una volta terminato il tour, subito viene effettuata la pulizia.

I tour sono tutti accompagnati da una guida, Alessandra che è un’archeologa ed un’educatrice ambientale, e tutti gli itinerari proposti sono adatti sia a grandi che a piccini.

Quanto costa la visita al Parco sommerso di Baia e come prenotare

Il biglietto per il tour in barca costa 24 euro per gli adulti e 18 per i bambini.

Lo puoi prenotare (senza costi aggiuntivi) on Line con Get Your Guide

Quanto dura la visita al Parco sommerso di Baia

La visita al Parco sommerso di Baia dura un’ora, di cui 50 minuti di navigazione, con tantissime spiegazioni.

Parte tutte le Domeniche alle 10:30, alle 12:15 e alle 15:30 (quest’ultimo orario prenotando solo via whatsapp al 379 242 6496)  fino a fine ottobre

I nostri consigli per scoprire Baia Sommersa

parco sommerso di Baia

Portare con sé tanta curiosità e una bella macchina fotografica.

Tutt’ora i lavori di restauro sono sempre in corso per riportare alla luce nuove scoperte per cui vale la pena visitare il parco più volte anche con i subacquei in quanto cambia di volta in volta regalando sempre nuove emozioni e nuove chiavi di lettura della civiltà dell’epoca.

Idee per una gita al mare

parco sommerso di Baia

La Lomar Dreams organizza anche itinerari pomeridiani e serali, feste a tema, eventi aziendali e privati.

Gli itinerari possono cambiare in base alle esigenze dei clienti e alle esigenze del parco stesso.

Il battello ha una portata massima di 40 persone ed è accessibile anche a chi ha problemi di deambulazione.

Si può fare anche un buono regalo

 

 

 

 

Leggi anche visita alle grotte della Dragonara e alla Piscina Mirabilis.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This field is required.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*This field is required.

Viaggiapiccoli

Questo si chiuderà in 100 secondi