famiglia trekking

 

Che de dite di una passeggiata attorno a un cratere? Il trekking sul Monte Nuovo con i bambini è facile, suggestivo e con un panorama mozzafiato. Come sapete, andiamo sempre a caccia di sentieri facili per bambini a Napoli e in Campania e una nostra mamma guida Aige, ci ha consigliato l’oasi Naturalistica al Monte Nuovo, perché è una passeggiata protetta dal vento e  adattissima alle famiglie. L’abbiamo provata. Ecco il racconto del nostro  trekking al Monte Nuovo con i bambini, con picnic sul Lago di Averno.

piscina mirabilis

 

Maestosa, misteriosa , una “cattedrale sotterranea”, alta 15 metri (come un palazzo di cinque piani): la Piscina Mirabilis è il più grandioso serbatoio o cisterna romana di acqua potabile mai conosciuto. Eppure, questo gioiello del parco Archeologico dei Campi Flegerei è tanto bella quanto poco conosciuto e visitato. Se organizzate una gita tra Bacoli e Miseno dovete prevedere una tappa a questo gioiello archeologico. O magari potete proprio organizzare una gita dedicata a Miseno, la Dragonara e la piscina Mirabilis. Sono tre mete imperdibili.

grotta dragonara

 

Se andate a Miseno con i bambini, non c’è solo una spiaggia meravigliosa dove trascorrere una giornata tra bagni picnic e gelati, ma ci sono anche tanti tesori nascosti che affascineranno i vostri piccoli e scateneranno la loro fantasia, tra mito, storia e leggende. Uno di questi tesori è la Grotta della Dragonara, non tutti la conoscono, forse è più famosa la pizzeria adiacente. Ma, se superate i tavolini e i camerieri, potete fare un vero viaggio nel tempo.

palazzo reale guida bambini

 

Palazzo Reale, nonostante sia in centro città, non è tra i monumenti più famosi e soprattutto non è una meta scelta da famiglie con bambini. E invece abbiamo fatto una visita guidata con una guida turistica che ci ha fatto innamorare di Palazzo Reale a Napoli con i bambini: la visita è diventata un gioco, tra indovinelli e storie a misura di piccoli.

maradona murale napoli

 

La sera del 25 novembre 2020, mentre il mondo piangeva, attonito, per la morte di Diego Armando Maradona,  a Napoli una folla silenziosa di persone si radunava nel piazzale davanti allo stadio di Fuorigrotta e ai Quartieri Spagnoli, sotto il grande murale dedicato al Pibe de oro in via Emanuele de Deo. A Napoli Maradona non è morto, grazie alla street art. E per i napoletani e i turisti un’idea diversa per vivere e visitare in città può essere quella di seguire il ricordo di D10S: ecco la nostra guida al tour dei murales di Maradona a Napoli.

presepe Napoli

 

“Te piace ‘o presepio?”. La storica frase di Eduardo De Filippo risuona nelle case napoletane e non durante il periodo natalizio. Quale occasione migliore per ammirare l’arte con i pastori in giro per la Campania (o almeno quelli accessibili ancora).
I presepi a Napoli e in Campania sono una tradizione. Ce ne sono di grandi e di grandissimi, antichi e preziosi,  immersi nelle fontane, scolpiti nella sabbia e all’intero di grotte. In ogni caso ammirare un presepe con tutti i suoi personaggi, resta un’esperienza familiare molto suggestiva.

luci di Natale a Napoli

 

Un albero per coltivare la speranza. È semplicissimo l’albero simbolo del Natale a Napoli: un cono, con una fascia luminosa che culmina in una stella. La speranza, in fondo, non ha bisogno di orpelli. Quest’anno Napoli avrà un solo monumento illuminato per quartiere. È un anno difficile, in cui il Comune ha deciso di destinare le risorse destinate alle luminarie a opere di solidarietà. Se volete vedere le luci di Natale  a Napoli e respirare un po’ di atmosfera natalizia, nonostante il clima di austerity, ecco dove vederle.

X