Parco della Quarantena a Bacoli: gita con i bambini nella natura

Bambina su altalena

 

Per i genitori che vivono a Napoli il “bosco”, è Capodimonte. Ma a volte se si allargano un po’ i confini si scoprono dei gioielli lontani dal caos, come il Parco della Quarantena di Bacoli, un’ottima idea per una gita con i bambini nella natura.

Il Parco della Quarantena di Bacoli

Parliamo di una grande area verde di quasi 125.000 metri quadri , per capirci 80 campi da calcio regolamentari, recentemente ripulita e riorganizzata.

Questo parco ha un’origine molto affascinante, qui venivano portati gli animali provenienti dall’Africa prima di andare nello zoo di Napoli e in altri zoo italiani.

Infatti ci sono ancora le case dei custodi, i forni crematori dove venivano bruciati gli animali malati e soprattutto c’è una vegetazione lussureggiante e selvaggia oltre a a un meraviglioso bosco di faggi.

 

Dove si trova il parco della Quarantena di Bacoli

Il parco della Quarantena si sviluppa lungo il lago Fusaro, con 2 canali di accesso al mare, confinante con la Foresta di Cuma e a poche centinaia di metri dal Parco Archeologico di Cuma e dal Parco Vanvitelliano di origine Borbonica

 

La nostra passeggiata al Parco della Quarantena di Bacoli

Noi siamo arrivati a Bacoli con la Cumana, abbiamo visitato la Casina Vanvitelliana sul Lago Fusaro e fatto una passeggiata lungo la Ciclopedonale del Fusaro, fino al Parco della Quarantena.

L’ingresso nel bosco è emozionante, è un po’ come entrare nella selva oscura dantesca: i bambini hanno cominciato a correre liberi e a raccogliere rametti e piccole bacche. La passeggiata è all’ombra, quindi indicata anche in primavera inoltrata e in estate.

Dopo aver attraversato il bosco si arriva a un grande prato, con animali da cortile (ci sono galline, cinghiali, caprette, sono tutti animali maltrattati o salvati) , cavalli, panchine, altalene, piccole librerie in legno per il book-crossing (a dire il vero abbandonare, ed è un vero peccato!) e in estate c’è anche un piccolo pontile dove si possono affittare i pedalò per fare il giro del lago.

Ci sono anche tavoli per organizzare un pic-nic.  Il pratone è ideale per far giocare i bambini anche piccoli ed è molto tranquillo. Proseguendo si arriva anche a una delle foci del Lago Fusaro, si può camminare per un po’, ma poi bisogna tornare indietro, perché è ancora cantiere.

Nel Bosco della Quarantena il Comune di Bacoli organizza eventi per bambini e famiglie e nel 2021 il bosco diventerà “la selva oscura” per i festeggiamenti del 700 anniversario della morte di Dante Alighieri.

Come si arriva al Parco della Quarantena

Noi vi consigliamo di usare la Cumana  e di scendere alla Fermata Fusaro.

 

  • Il parco è gestito dai volonatari delle ACLI Campi Flegrei
  • Info: 081 868 6089

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

X