La casina Vanvitelliana: Pinocchio e una gita da favola

casina vanvitelliana mamma figlia

 

Una gita perfetta per far giocare i bambini all’aperto e facile per chi parte da Napoli è una gita a Bacoli. L’itinerario prevede: la casina Vanvitelliana e il frutteto Borbonico. Potere trascorrere l’intera giornata in un posto da favola. Anche perché questa casina ha un segreto che piacerà molto ai bambini. Seguiteci, vi raccontiamo tutto.

Come si arriva alla Casina Vanvitelliana di Bacoli

casina pinocchio

Partiamo subito da come si arriva, perché la strada sul litorale flegreo è molto trafficata. Alla Casina Vanvitelliana sul lago del Fusaro si arriva con la Cumana da Monte Santo, tratta Montesanto- Torregaveta, la fermata “Fusaro” è proprio accanto all’ingresso del parco. Sono 20 minuti di treno. E usare la Cumana è un’idea comoda anche per una gita in settimana senza usare l’auto.

Se invece siete in auto bisogna prendere la tangenziale, uscire a Pozzuoli, uscita n.14, e seguire le indicazioni prima per Bacoli e poi per Baia-Fusaro. All’esterno (sulla destra) c’è un grande parcheggio non custodito in cui potete parcheggiare l’automobile.

Partendo dalla Casina potete fare:

1. Un facilissimo trekking lungo il lago Fusaro
2. Una gita con picnic  al PArco della Quarantena

 

Il parco Vanvitelliano

Appena arrivati i bambini si trovano nell’antico Frutteto Borbonico, un parco con panchine e aiuole curatissimo, dove correre e giocare, con annesso il frutteto.

L’intero Parco Vanvitelliano è gestito da un’associazione di volontari, in accordo con l’amminsitrazione comunale. E’ un vero gioiello.

La Casina Vanvitelliana sul Lago Fusaro

casina vanvitalliana mamma con bimbi

Il Fusaro fu uno dei siti di caccia amati da Ferdinando IV di Borbone, che su un isolotto, fece costruire il Casino reale, la “Casina Vanvitelliana” gioiello dell’architettura tardo – settecentesca, che con il Giardino Inglese di Caserta e la Villa di Chiaia, costituisce una delle ultime opere di rilievo progettate da Carlo Vanvitelli (1782).

La casina Vanvitelliana si trova all’entrata del parco sulla sinistra. Ha una forma originalissima, con una pianta composta da tre ottagoni intrecciati (sembra una pagoda?), abbellita da ampie vetrate su tutti i suoi lati.

Pensate che sono passati da qui Mozart, Giochino Rossini, ma anche reali come lo Zar di Russia e Francesco II Imperatore d’Austria. Già questo rende magica la visita.

Tutt’oggi  viene utilizzata per matrimoni o ricevimenti. Ristrutturata nel 2000 potrebbe essere ancora più bella ( è un po’ decadente).

Non è molto grande da vedere, si visita in un quarto d’ora, ma sembra uno scrigno prezioso, con i pavimenti maiolicati, il soffitto che sembra una meringa.

Bello il giro intorno alla casa, con la panchina tra i lampioni e il porticciolo dove Ferdinando di Borbone aveva la sua barchetta per fuggire inosservato (il porticciolo non è volutamente in asse con le finestre e all’entrata della casa) quando arrivava sua moglie Carolina e lui era nella Casaina con qualche altra donna….

Casina Vanvitelliana orari

È possibile visitare la casina vanvitelliana il venerdì e il sabato dalle 15:00 alle 17:00, mentre la domenica è aperta anche la mattina dalle 10:00 alle 13:00. Il biglietto costa 3 euro

Casina Vanvitelliana, Pinocchio

Ma per i bambini la Casina Vanvitelliana è la Casina di Pinocchio. E a dire il vero non solo per i bambini. Moltissimi credono che la Casina sia stata la casa della Fata Turchina (Gina Lollobrigida) ne “Le avventure di Pinocchio” con Nino Manfredi, Vittorio De Sica, Franco Franchi e Ciccio Ingrassia. In realtà il film di Comencini fu girato sul Lago di Martignano e Saline di Tarquinia

.casina pinocchio

Vi metto la foto della Casina Vanvitelliana e della vera Casina di Pinocchio Lago di Martignano… in realtà assomiglia moltissimo, ma non è la stessa.

 

casina pinocchio vera

 

EMa anche se non è vero, perché non portarsi un libro di Pinocchio (noi adoriamo la versione integrale con inserti pop-up , bellissime illustrazioni e animazioni cartonate di MinimaLima) e non leggere il capitolo della fata turchina guardano la Casina Vanvitelliana?

Il parco ha belle panchine all’ombra di alte palme.

Casina vanvitelliana: pic-nic romantico sul lago del Fusaro

Potete rimanere al parco e con le dovute precauzioni, senza stendere grandi teli o organizzare tavolate, si può organizzare un pic-nic.

Se volete un consiglio disinteressato, noi abbiamo ordinato da “Angelina”, il ristorante take away di Marianna vitale. Consegna in qualsiasi posto di Bacoli. Abbiamo ordinato panino con le polpette, pizza con i friarielli e dolcetto. Ha un menù semplice e tutto di piatti della tradizione. I prezzi sono ottimi

Per prenotare il vostro pic-nic

  • 348 3515471
  • dalle 10:00 alle 22.00 tutti i giorni

One Reply to “La casina Vanvitelliana: Pinocchio e una gita da favola”

  1. Marcella Brancaforte says: 3 Luglio 2021 at 08:01

    Vi ho scoperto grazie ai video e alla musica di Tartaglia Aneuro. Non vivo a Napoli,ma quando passerò dalle vostre parti seguirò i vostri consigli. Splendido Blog!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*