Grotte di Pertosa Auletta, viaggio lungo un fiume sotterraneo

bambini grotte pertosa

Nel nostro lungo week end a Palinuro con i bambini abbiamo organizzato una giornata con una doppia gita alle Grotte di Pertosa Auletta  e alla Certosa di Padula. Quando entri nelle grotte di Pertosa Auletta, lasci il mondo reale ed entri in un mondo parallelo, scavato dall’incessante forza della Natura nei millenni, opera ingegneristica naturale di rara bellezza e dal fascino misterioso. Un viaggio al centro della terra.

bambini v

Le grotte di Pertosa-Auletta  e il fiume sotterraneo della Campania

Le grotte di Pertosa-Auletta,  scavate nel massiccio dei Monti Alburni,  sono un complesso carsico si sviluppa nel sottosuolo dei vicini comuni di Auletta e Polla, a 263 metri sul livello del mare lungo la riva sinistra del fiume Tanagro. Si trovano nel comune di Pertosa, a un ora e un quarto di auto da Palinuro e a 40 minuti da Salerno. Sono gestite dalla Fondazione MIDa, Musei integrati dell’ambiente.

fiume grotte pertosa auletta

Sono grotte uniche in Europa. Perché? Spesso c’è chi chiede dove si trova il fiume sotterraneo in Campania? Ebbene è proprio qui . le grotte di Pertosa Auletta sono l’unico sito speleologico in Europa dove è possibile navigare su un fiume sotterraneo, il Negro, addentrandosi verso il cuore della montagna.

Un fiume vero che si naviga: la traversata è lunga circa duecento metri e per chi ama Dante…sembra davvero di scendere agli inferi guidati da un silenzioso Caronte, tra luci e ombre che… silenziose e suadenti  ti fanno lentamente separare dal mondo terreno per entrare in un mondo altro.

Se fate questo giro, notate: tutti rimangono in silenzio, come sospesi tra due realtà.

grotte pertosa auletta

 

La visita inizia proprio con il giro sulla barca trainata a mano dalla guida speleologica  e piace moltissimo ai bambini, che visiteranno le grotte con grande entusiasmo. All’ingresso si possono anche vedere i resti di un villaggio di palafitte che risale  al II millennio a.C.

Quanto dura la visita alle Grotte di Pertosa?

L’intero complesso delle Grotte si estende per una lunghezza di circa tremila metri, sospesi tra terra e acqua.

Gli ambienti delle grotte sono visitabili con l’accompagnamento delle guide del sito a orari prestabiliti e in piccoli gruppi: la visita guidata dura un’ora con viaggio in barca e passeggiata di circa 1 chilometro attraverso le sale delle grotte. Gli ambienti sono molto ampi, arieggiati e con una temperatura costante di 16 gradi.

Non si può accedere con il passeggino, ma il sentiero è tutto in piano e di terra battuta.

La  visita alle grotte di Pertosa può creare problemi a chi soffre di claustrofobia? Siamo sottoterra e non ci sono aperture esterne, non ci sono cunicoli stretti e tutti i passaggi sono ampi e illuminati.

Cosa vedere alle grotte di Pertosa Auletta

La visita inizia con la spettacolare traversata in barca sul fiume sotterraneo Negro. Ma, oltre al giro in barca, che è il momento top della visita, l’intera passeggiata è ricca di emozioni tra le gocce d’acqua che cadono dall’alto, il silenzio, i giochi di luci…  le colorate formazioni di stalattiti e stalagmiti. Per esempio, c’è la grande medusa, il fungo atonico e c’è anche il “bacio”…

il bacio pertosa auletta

Il bacio delle Grotte di Pertosa Auletta sono una stalattite e una stalagmite unite in un’unica solida colonna, testimonianza di un’unione eterna.

Bellissima poi la Grande Sala, con una volta alta  24 metri, ornata di merletti calcarei e alabastro. Sopra il soffitto di questa grotta  corre l’autostrada, ma all’interno sembra di essere in un altro mondo, un mondo fatto di roccia e acqua, suoni soffusi, luci che diventano ombre.

Nelle grotte ci sono anche delle stelle di David, incise a penna sulle pareti rocciose. Non è ancora chiaro se le stelle di David nelle Grotte di Pertosa-Auletta stiano a significare la presenza di vittime o di soldati. La tradizione popolare e le numerose firme presenti sulla roccia raccontano di una comunità abbastanza numerosa che ha vissuto lì sotto per un determinato periodo. Le notizie storiche dicono che tutta la zona nel 1943 è stata bombardata. In particolare  si legge chiaramente il nome di  Jakob Spier, e si pensa sia un soldato. Altra particolarità, c’è un 462 che appare sotto una delle stelle ed è troppo corto per essere uno dei numeri che indicavano gli ebrei nei campi di sterminio; è più probabile che sia invece il numero del battaglione a cui appartenevano gli ebrei rifugiatisi lì sotto.

grotte pertosa auletta

Oltre la Sala delle Meraviglie, quella Grande, la Sala delle Spugne, unica al mondo, c’è anche la la Sala dei Pipistrelli anticamente rifugio di migliaia di questi rari animali (ora vivono ancora nelle grotte, ma in un cunicolo non visitabile).

grotte pertosa auletta

Un picnic alle grotte di Pertosa Auletta

Gli ingressi per le visite guidate sono a orari prestabiliti, ma intorno alle grotte c’è un grande parco con tavoli da pic-nic e un bar, per organizzare una merenda o un pranzo prima o dopo la visita.

Cosa fare alle Grotte di Pertosa?

Oltre le Grotte di Pertosa Auletta la  fondazione c gestisce due musei adattissimi ai bambini.

Il museo del suolo

Il museo del suolo delle grotte di Pertosa Auletta è unico in Italia. Un viaggio interattivo al centro della terra, con esperienza 3D. Nella piazza di Pertosa si trova la Sezione geo-speleo-archeologica del museo che illustra, anche in versione multimediale, l’evoluzione geologica legata ai fenomeni del carsismo della grotta, la bio-speleologia ossia la biologia nelle grotte di Pertosa-Auletta, ed i ritrovamenti archeologici del sito che rappresenta il più famoso sito palafitticolo in grotta d’Europa.

La visita dura circa 1 ora.

  • Le visite al Museo del Suolo sono guidate e si effettuano su prenotazione nei seguenti orari: ore 11.00 – 16.00
  • La prenotazione è obbligatoria da farsi al numero 0975 397037 oppure via mail all’indirizzo prenotazioni@fondazionemida.it

Il museo botanico

A 200 metri dalle grotte si trova Sezione botanica del museo che presenta la flora naturale e la biodiversità relativa alle piante alimentari del Cilento. Nel museo si possono visitare un frutteto storico, la sezione etnobotanica sulla “cerrnicchiara” ed esempi dei principali suoli con i materiali pedologici associati ai vari ambienti presenti nel Parco.

Durata della visita circa 1 ora.

Come si arriva alle grotte di Pertosa?

In auto: uscita PETINA (in direzione Nord) o uscita POLLA (in direzione SUD) ed immettersi sulla s.s. 19 delle CALABRIE seguendo le indicazioni per le “GROTTE DELL’ANGELO” – PERTOSA (SA). Uscita BUCCINO e seguire le indicazioni per le “GROTTE DELL’ANGELO” – PERTOSA (SA).

 

  • Per tutte le informazioni, orari, biglietti consultare il sito della fondazione Mida
  • Tel 0975397037
  • info@fondazionemida.it
  • prenotazioni@fondazionemida.it

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

X