Le scale di Salita Villanova: trekking urbano a Napoli con vista

Salita portanova

 

Una  delle nostre passioni è il trekking urbano e Napoli per questo è un’ottima palestra a cielo aperto.  Si parte dalle scale di Napoli , faticose, panoramiche, perfette per tagliare la città dalla collina al mare, con viste mozzafiato e piccoli borghi antichi, dove il tempo sembra essersi fermato. Una delle passeggiate più scenografiche è Salita Villanova, porta da metà via Manzoni (a 500 metri dal Fatebenefratelli) a metà via Posillipo (trecento metri più giù di piazza San Luigi) e  se si continua si arriva  a mare, tanto da toccarlo. Un trekking Urbano facile e super panoramico. Bellissimo da fare in primavera e autunno.

Salita Villanova: rinata grazie ai cittadini

Salita Villanova è  un’antichissima scalinata, è nata ancor prima di via Posillipo e via Petrarca, e collegava il casale di Villanova direttamente al mare, nella località di San Pietro ai due frati, qui i contadini si incontravano con i pescatori per gli scambi commerciali del piccolo borgo.

Le scale di Villanova combattono quotidianamente una battaglia contro il degrado e le erbacce, dimenticate dal Comune. Ma ora i residenti hanno organizzato un gruppo di lavoro e periodicamente ripuliscono le scale e cercano di mantenerle in ordine. Hanno anche installato una nuova segnaletica

562 gradini da Via Manzoni a Via Posillipo

Salita Portanova cartelli trekking

E proprio i cittadini hanno contato i gradini di Salita Villanova, si tratta di 562 gradini per arrivare al belvedere di via Posillipo, 311 invece per arrivare a via Petrarca.

Trekking Urbano a Salita Villanova, borgo del 1600

Il Borgo di Villanova a Napoli, nasce nel 1600, insieme con il vicino borgo di Porta Posillipo. È un borgo di agricoltori: ville patronali si susseguono, tra orti e campagne.

Si parte da Via Manzoni, all’altezza del civico 143

 

Ecco siamo a Salita Portanova , pochi passi e c’è la prima tappa, la chiesa di Chiesa di Santa Maria della Consolazione a Villanova,  realizzata nel 1737 sotto la direzione dell’architetto Ferdinando Sanfelice, tra i più richiesti progettisti nella Napoli del Settecento. La chiesa è a pianta centrale e ha bellissime  decorazioni in stucco. Dietro l’imponente altare maggiore c’è una piccola tavola del ‘500 raffigurante la Madonna con il bambino. Si può visitare anche la cripta dove è possibile vedere la prima chiesa, distrutta da un terremoto.

Chiesa di Santa Maria della Consolazione a Villanova

La passeggiata è tutta in discesa.

Seconda tappa: largo San Paolo di Villanova, questo era l’incrocio nevralgico del borgo, i pescatori salivano dal mare, i contadini scendevano dalle terre e nello slargo scambiavano i prodotti della terra e del mare. Sono negli anni ’50 è iniziata l’urbanizzazione.

Largo San paolo a Villanova

Si prosegue verso sinistra e si continua a scendere. Una passeggiata di 20 minuti e sotto un arco di tufo giallo ecco il mare: si arriva a via Posillipo e l’orizzonte si allarga e si sbuca su via Posillipo, con il Vesuvio che ti accoglie e sembra salutarti.

Si sbuca esattamente su Largo due Frati, e attenzione, non sono due religiosi, ma due fratelli, perdutamente innamorati della stessa donna, durante una festa uno dei due fratelli si maschera e  rapisce l’amata, il secondo fratello lo insegue e lo uccide, ma quando scopre di aver tolto l vita al sangue del suo sangue per amore, si uccide lui stesso. La donna, innamorata di entrambi, non riesce a resistere al dolore e anche lei si toglie la vita per non separarsi dai suoi amati. Si narra che tutt’oggi le voci dei due uomini e della donna rimbombano tra le onde del mare, nelle notti di luna.

Discesa a mare dopo la passeggiata a Salita Villanova

A questo punto hai due scelte, la prima: arrivato in via Posillipo giri a destra e dopo circa 100 metri a sinistra, all’altezza del civico 37 di via Posillipo,  iniziano i gradini di discesa verso il mare …..

Il ritorno verso via Manzoni dopo la discesa a Posillipo

Se non vuoi arrivarev a Marechiaro, invece,  puoi fare come noi e fare un percorso ad anello, percorrendo un pezzo di via Posillipo (se siete golosi vi consigliamo il gelato dal Bilancione) e risalendo dal Casale di Santo Strato.

Come si arriva a Salita Villanova

Noi siamo arrivati a piedi, ma si può arrivare in auto, o da Mergellina, salendo per via Orazio, oppure da Corso Europa (uscita tangenziale via Cilea).

Autobus 31, fermata Porta Posillipo

Con la Funicolare di via Manzoni, se salite da Mergellina

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

X