Napoli vista dai balconi con gli occhi dei bambini

bambina balcone

Vedere il mondo da una finestra o da un balcone… da una visuale ristretta. Le strategie di contenimento del Coronavirus ci hanno chiusi in casa. Ma basta aprire una finestra per scoprire un mondo. Napoli è una città ricca di voci, colori, suoni, perciò abbiamo provato a fare un gioco con i bambini: “Affacciatevi alla finestra e raccontateci cosa vedete?”. Ed ecco una guida di vista dai balconi con gli occhi dei bambini.

Napoli vista dai balconi: esercizi di libertà

L’idea nasce perché crediamo fortemente che i confini non esistono e non dobbiamo né crearli né subirli. Siamo chiusi in casa ed è giusto rimanere tra le pareti domestiche, ma il nostro sguardo è libero come il nostro cuore. Facciamo con i bambini questi piccoli esercizi di libertà.

E questo è un post interattivo. Ci piacerebbe moltissimo che apriste le vostre finestre e scattaste una foto. Poi inviatecela con un pensiero e la pubblichiamo.

L’idea è di pubblicare una grande mappa collettiva, per giocare con i bambini a guardare dettagli che di solito, nel tran tran della vita quotidiana, ci sfuggono: un vaso di fiori, i panni stesi, la strada di mattoni di pietra lavica… l’edicola votiva.

Chi vive nei Quartieri vede vicoli stetti

bambina alla finestra

Sofia, 8 anni, vive nei Quartieri Spagnoli, anche se è nata in Inghilterra. Stringe stretto stretto il suo Teddy Bear e guarda fuori lo stretto spazio di luce che la divide dall’altro palazzo, sognando di tornare a giocare e a correre con i suoi amici.

bambina napoliCaterina, 8 anni, è più  fortunata, anche lei vive nei Quartieri, ma il suo balcone dà su una piazza e il suo sguardo vaga libero.

Noi davanti al nostro balcone abbiamo una chiesa dal tetto basso e riusciamo a vedere la Cupola della galleria Umberto e, nelle giornate di bel tempo, il Vesuvio.

I balconcini di Napoli palcoscenici sul golfo

Vincenzo, 6 anni, e Michele, 9, sono fortunati, dal loro balcone vedono il Golfo di Napoli e il mare. E anche Alessandro, 8 anni, può superare con lo sguardo tutti i tetti ed arriva quasi a toccare la punta del Vesuvio.

Napoli dai balconi: i giardini nascosti

Giulia, 8 anni, ha un balconcino tipico a Napoli, solo la ringhiera, ma quando si affaccia nel cuore di Chiaia, se guarda con attenzione scopre magici giardini nascosti tra i palazzi.

bimba al balcone

Napoli vista dai balconi con gli occhi dei bambini

E ora tocca a te. Cosa vedi dal tuo balcone? Raccontaci la tua piccola-grande Napoli.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

X