Cerca

DaDoM – Museo Darwin Dohrn di Napoli: visita con i bambini

museo darwin dohrn napoli

Siete pronti a fare un viaggio nel tempo attraverso  3 miliardi di anni di evoluzione per conoscere i segreti della biodiversità marina e dell’adattamento degli organismi viventi nel mondo sottomarino? Ha finalmente aperto a Napoli il Museo Darwin Dohrn, conosciuto anche come DaDoM: un museo particolarmente indicato per i piccoli appassionati di animali marini!

Museo Darwin Dohrn – DaDoM: un esempio unico in Italia

Il DaDoM è il primo centro scientifico-culturale della Stazione Zoologica Anton Dohrn in Italia dedicato alla biodiversità marina e all’evoluzione della vita in mare. Un esempio unico in Italia, dove i visitatori verranno accompagnati in una vera e propria passeggiata del tempo, dalla superficie dei mari fino ai loro abissi.

Dopo aver visitato il Turtle Point di Portici a l’Acquario di Napoli, anch’essi parte della Stazione Zoologica Anton Dohrn, non potevamo non venire anche al Museo Darwin Dohrn!

Tutti i e tre i centri costituiscono un immenso patrimonio per la città e per gli scienziati che hanno la possibilità di avere dei laboratori di ricerca a disposizione per studiare reperti biologici di straordinaria importanza per capire l’evoluzione e l’effetto dei cambiamenti climatici sulla biodiversità nel Mediterraneo.

 

 

Museo Darwin Dohrn – DaDoM : il nome

Il Museo Darwin Dohrn prende il nome da due grandi scienziati della biologia evoluzionistica: Charles Darwin e Anton Dohrn, tra i quali si era tenuta una fitta corrispondenza di lettere sulla volontà di Dohrn di creare una stazione zoologica a Napoli, con grande approvazione da parte di Darwin.

Da qui il diminutivo DaDoM (Darwin Dohrn Museum). Alla biglietteria troverete esposti i due busti dei due giganti della scienza e sulla parete sono riportati alcuni stralci della loro corrispondenza epistolare.

busti darwin dohrn
C.Darwin a sinistra e A.Dohrn a destra

Museo Darwin Dohrn – DaDoM: visita guidata con bambini

Il Percorso Museale è diviso in diverse sale: all’ingresso è possibile scaricare la guida in pdf tramite Qr Code. Noi abbiamo scelto di fare una visita guidata dedicata. Manuel è un grande appassionato di animali sin da quando era molto piccolo e sapevo che avrebbe fatto tantissime domande sui tutti quei reperti conservati in liquido dai nomi per me quasi impronunciabili!

Elisa Cenci, biologa marina, ha lavorato per ben tre anni alla realizzazione degli spazi, dei percorsi e degli allestimenti  interni e ci ha accompagnati in questo fantastico viaggio nel tempo, soddisfacendo in pieno tutte le domande di un bambino di 6 anni super curioso!

 

Museo Darwin Dohrn – DaDoM: le sale

Mari e Oceani

Quanta acqua c’è sul nostro pianeta? Quanto sale c’è nell’acqua? Come si muove l’acqua sulla Terra? Domande a cui i bambini curiosi troveranno risposta in questa prima sala con pannelli espositivi che descrivono i movimenti dell’acqua, le correnti, il ciclo dell’acqua in 4d.

Gli abissi

Dalla superficie del mare ci addentriamo nella sala degli abissi, una sala buia con una luce luminescente e una vasca che ricrea la “neve marina”, una pioggia di cibo che arriva dalla superficie e chi si posa sui fondali diventando  nutrimento per le altre creature marine. Sulle pareti , appesi al muro, ci sono delle riproduzioni fedeli di alcune specie luminescenti che vivono negli abissi : il diavolo nero, il calamaro vampiro, la vipera di mare i preferiti di Manuel!

L’Origine della vita e i Fossili Marini

In questa sala inizia la nostra passeggiata nel tempo: si parte con un tuffo nel passato indietro di 3,2 miliardi di anni , quando la terra era interamente ricoperta dall’acqua e gli oceani erano ricchi di attività vulcaniche che hanno dato vito al famoso “brodo primordiale”. Su una parete, sono stati riportati tutti gli strati geologici che si sono accumulati nel corso di milioni di anni e che, strato dopo strato, hanno intrappolato i microrganismi che oggi conosciamo come “fossili”.

Una  proiezione vi mostrerà che aspetto avevano questi stranissimi esseri primordiali che strisciavano sui fondali degli oceani, oltre ad una serie di modellini che riproducono in formato gigante alcuni animali marini ormai estinti e che i bambini vorrebbero portarsi a casa come soprammobile!

Corridoio del Tempo

In questo corridoio , continuiamo la nostra passeggiata nel tempo attraverso le diverse ere geologiche. Sulle pareti sono raffigurate, attraverso dei murales realizzati dall’artista Luis Rey, alcune forme di vita che si sono evolute negli oceani: grandi cetacei simili a grossi rettili marini  e squali enormi e mostruosi dell’era cenozoica, i temutissimi mosasauri e ittiosauri dell’era mesozoica, fino ad arrivare alla più recente era paleozoica , caratterizzata dalla presenza di nautilus giganti e terribili scorpioni marini!

Se anche voi avete bambini appassionati di dinosauri, riconosceranno anche loro molte di queste creature marine preistoriche!!! Manuel ha riconosciuto anche un dunkleosteus!!!

Tra mandibole di squali e fanoni di balena

La nostra passeggiata continua. Arriviamo in una sala dove è possibile assistere ad alcuni degli adattamenti più curiosi. Qui troverete esposte ben 3 mandibole di squali e Manuel ha imparato che gli squali hanno dei “denti di riserva” che sostituiscono continuamente quelli che si logorano o si rompono, perciò gli squali non hanno certo bisogno di andare dal dentista con la stessa frequenza con cui va lui!

E poi, scoprirete come mangiano le balene! In una teca è conservato un vero fanone di balena, che assomiglia a un grosso pettine che le balene usano per filtrare l’acqua e trattenere il proprio cibo.

La Sala Polifunzionale

Arriviamo alla grande sala polifunzionale, cuore pulsante del Museo Darwin Dohrn, concepita per ospitare convegni e mostre tematiche di carattere scientifico. Qui troverete esposto Leopoldo, il capodoglio spiaggiato il 24 dicembre del 2018 vicino la costa dell’isola di Ischia.

Nel suo stomaco erano stati trovati fili di nylon e buste di plastica che il povero capodoglio aveva scambiato per cibo.

Il suo scheletro è stato appositamente trattato per essere esposto proprio in questa sala: una lunga vasca di 8 metri con ossa vere e una parziale ricostruzione artificiale anche  del corpo. Il Museo Darwin Dohrn diventa, quindi ,anche occasione per insegnare ai più piccini l’importanza della tutela del mare e dell’ambiente . Un’occasione per sensibilizzare anche gli adulti ad una maggiore responsabilità e attenzione verso i nostri mari, evitando gli sprechi e soprattutto riciclando correttamente i rifiuti.

Ma la vera bellezza di questa sala è l’immensa vetrina di 6 metri, dove sono sapientemente esposti oltre 10.000 reperti di 2.700  specie marine del Golfo di Napoli , tutti conservati in liquido , a secco, o montati su vetrino. Questi esemplari sono stati raccolti a partire dal 1876 e sono stato oggetto di studio nella Stazione Zoologica di Napoli da parte di tutti gli scienziati che hanno fatto tappa qui.

Un’impresa grandiosa messa in atto Salvatore Lo Bianco, lo scugnizzo scienziato che, da semplice figlio di portiere, venne accolto da Dohrn come personale del laboratorio scientifico della stazione zoologica.

Museo Darwin Dohrn – DaDoM: gli spazi esterni

Terminata la vostra visita, uscirete verso gli spazi esterni dove troverete l’enorme mandibola di megalodonte e qui una foto con i bambini è d’obbligo!

Inoltre, troverete dei veri sommergibili donati dall’associazione MareAmico

Museo Darwin Dohrn – DaDoM: dove si trova

Il Museo Darwin Dohrn è stato realizzato nell’ex Casina del Boschetto , all’interno della Villa Comunale di Napoli, proprio accanto all’Acquario di Napoli, a seguito di una grande opera di riqualificazione di questa struttura, che è stata restaurata proprio per accogliere questo importante centro. Al Museo si accede tramite uno degli ingressi della Villa Comunale, precisamente dove c’è la pista di pattinaggio e il bar Chalet Blu.

esterno museo darwin dohrn

Museo Darwin Dohrn – DaDoM: orari e biglietti

Orari visite: dal martedì alla domenica dalle ore 9:00 alle 18:00 (ultimo ingresso alle 17:00)

Biglietti:

  • Biglietto standard: 6€
  • Ridotto: 4€ visitatori nella fascia di età 5-12 anni – over 70 anni – accompagnatori disabili- Studenti universitari con tessera
  • Bambini fino ai 4 anni, disabili e accompagnatori: ingresso gratuito
  • Speciale Famiglia: 15€ massimo 4 persone (2 adulti e 2 bambini tra 4 e 12 anni)

Biglietti combinati con gli altri centri della SZN:

  • Biglietto Combinato Acquario e DaDoM: 10€ adulti – 6€ da 4-12 anni – gratuito fino a 4 anni-accompagnatori disabili-Studenti universitari con tessera
  • Biglietto Combinato Acquario e DaDoM Speciale Famiglia: 29€ massimo 4 persone (2 adulti e 2 bambini tra 4 e 12 anni)

 

  • Biglietto Combinato Acquario, DaDoM e Turtle Point: 12€ adulti – 8€ da 5-12 anni – over 70 anni-accompagnatori disabili-Studenti universitari con tessera
  • Biglietto Combinato Acquario, DaDoM e Turtle Point Speciale Famiglia Famiglie: massimo 4 persone 30€ (2 adulti e 2 bambini tra 4 e 12 anni)

 

CONTATTI

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This field is required.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*This field is required.